filosofia, RIFLESSIONI

I miti del giorno d’oggi: siamo sicuri che ispirarsi a qualcuno sia sempre la cosa migliore?

Non so se, ognuno di noi, nella propria vita, ha fatto tutto ciò che poteva e che era in grado di fare. Del resto, non possiamo metterci al posto di nessun’altro, in quanto lo scopo della propria esistenza è, a mio avviso, la realizzazione di se stessi. Certo, come diceva Woody Allen, “a qualcuno bisogna… Continue reading I miti del giorno d’oggi: siamo sicuri che ispirarsi a qualcuno sia sempre la cosa migliore?

AFORISMI SULL'ARTE, POESIA, RIFLESSIONI

Luna Nuova

Tramontata è la luna e le Pleiadi a mezzo della notte; anche giovinezza già dilegua, e ora nel mio letto resto sola. Scuote l’anima mia Eros, come vento sul monte che irrompe entro le querce; e scioglie le membra e le agita, dolce amara indomabile belva. Ma a me non ape, non miele; e soffro… Continue reading Luna Nuova

filosofia, intellettuali, RIFLESSIONI

Emanuele Severino compie 88 anni. L’omaggio di Brescia, la Sua città natale

Si è svolta ieri, presso il salone Vanvitelliano di Palazzo della Loggia a Brescia, la festa di compleanno del più importante filosofo italiano. Per l’occasione è stata presentata la nuova Associazione di Studi che porta il nome del “maestro” (ASES), la quale avrà una sede provvisoria in Santa Giulia, in attesa di trovare uno spazio… Continue reading Emanuele Severino compie 88 anni. L’omaggio di Brescia, la Sua città natale

filosofia, RIFLESSIONI

Nosce Te Ipsum

Impariamo a smettere di essere pigri e a smettere di fare sempre le stesse cose, in quanto perdiamo l’abitudine e la possibilità di esercitare la nostra intelligenza. Guardate che se preferite tenere sempre la testa sotto la sabbia, come gli struzzi, senza affrontare i problemi veri della vita, lentamente tutta la vostra anima e personalità… Continue reading Nosce Te Ipsum

ARTE PITTORICA, Senza categoria

Dal ritratto alle caramelle. Alcuni modi per rappresentare l’uomo.

“Io ho bisogno dello spettatore, dell'interazione del pubblico. Senza pubblico i miei lavori sono nulla. Il pubblico completa i miei lavori: gli chiedo di aiutarmi, di prendersi una responsabilità, di diventare parte del mio lavoro, di unirsi a me”