La grande bellezza: una recensione d’autore, by Giuseppe Picchi

Giuseppe Picchi è il nostro mitico esperto di Cinema 🙂

ARTIFICIOSA ROTA

È con grande piacere che pubblichiamo questa sera una recensione di un caro amico cinefilo: Giuseppe “Joe” Picchi.

La grande bellezza (2013), di Paolo Sorrentino

«Finisce sempre così: con la morte. Prima, però, c’è stata la vita, nascosta sotto il bla bla bla bla bla. È tutto sedimentato sotto il chiacchiericcio e il rumore. Il silenzio e il sentimento. L’emozione e la paura. Gli sparuti incostanti sprazzi di bellezza e poi lo squallore disgraziato e l’uomo miserabile. Tutto sepolto dalla coperta dell’imbarazzo dello stare al mondo.»

Sorge spontaneo, quando si parla de La grande bellezza, chiedersi perché non se ne sia discusso prima dell’Oscar al miglior film straniero e della seguitissima trasmissione in prima serata dopo la vittoria su Canale 5, eventi che hanno resuscitato i critici addormentati o impegnati a recensire altro. Risposte chiare non ce ne sono. Fatto sta che mentre il resto del mondo lo ha ricoperto…

View original post 329 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...