L’Italia ha di che vincere con L’ARTE

Chi lavora con le sue mani è un lavoratore. Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano. Chi lavora con le sue mani e la sua testa ed il suo cuore è un artista.
(San Francesco d’Assisi)

Si avvicina la Festa della Repubblica.

Un pensiero da patriota, sperando che possa essere condiviso e compartecipato fra i miei connazionali, qualora non fosse già almeno similmente presente.

Nella nostra Italia vanno e andranno bene i Musei, le Mostre, le Esposizioni, gli Allestimenti… ma non possiamo e non potremo, noi Italiani, vivere semplicemente esponendo, speculando e lucrando sulle reliquie gloriose dei nostri Grandi, nè tantomeno sui Talenti in formazione.

L’Arte Italiana deve essere principio attivo – e non eccipiente – di Potenza e Forza; motore indipendente in grado di muovere innanzitutto la Nazione e il mondo.

La nostra Arte, dalla Storia plurimillenaria, scolpita a lettere latine su blocchi perfettamente squadrati di candido marmo, cesellato e colmato a livello da oro purissimo, firmato da Roma e controfirmato da più di sessanta milioni di Anime. Intarsiato dagli infiniti colori delle numerosissime culture passate e passanti sul Nobile Suolo ha il diritto e il dovere di vincere il Giusto Premio che il Fato Le destinò: redimere il mondo e guidarlo verso il Vero Progresso.

Necessitiamo dunque, per rispetto e onore ai nostri Maestri, oltre che per diritto verso Noi stessi, di collaudare e varare idee e poi tecniche nuove, lasciando ai Musei la funzione di luoghi donde ispirarci per le Opere presenti e prossime, ma creando in conseguenza, dalla Materia già nelle nostre mani, lavori che rivoluzionino il nostro modo di pensare, perfezionando la nostra Educazione di Italiani in quanto Popolo di Artisti nell’accezione più sublime del termine, e mirando, con impegno e decisione, a conquistare la supremazia e l’egemonia in ciò per cui siamo destinati: L’ARTE.

L’artista dopo che ha lavorato deve sentirsi stanco, eccitato, qualche volta felice e quasi sempre insoddisfatto.
(Giacomo Balla)

VIVA L’ITALIA!

Un pensiero su “L’Italia ha di che vincere con L’ARTE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...