II Festival “Rinascimento Culturale”

Dopo il successo della prima edizione, torna il Festival “Rinascimento Culturale”

 

Dal 22 al 28 giugno 2015

a Chiari, Erbusco, Gussago, Iseo

con ingresso libero

 

7 giorni

19 relatori

8 musicisti

2 cori

1 gruppo teatrale

 

I relatori:

la scrittrice e dirigente Rai Maria Pia Ammirati, lo storico e scrittore Alessandro Barbero, il fisico e divulgatore Giovanni Bignami, lo psichiatra e saggista Eugenio Borgna, il manager e saggista Antonio Calabrò, l’islamista e orientalista Massimo Campanini, il docente di Letteratura Italiana Andrea Canova, il saggista e docente di Bioetica e Storia della Medicina Gilberto Corbellini, la filosofa Donatella di Cesare, lo psicologo Paolo Legrenzi, il docente di Filmologia Massimo Locatelli, il docente di Letteratura Italiana e scrittore Giuseppe Lupo, il docente di storia del Cristianesimo ed esperto del Concilio Vaticano II Alberto Melloni, il maestro Roberto Misto, il giornalista Antonio Padellaro, il medico Giuseppe Remuzzi, il giornalista e scrittore Gabriele Romagnoli, il giornalista e scrittore Paolo di Stefano, la scrittrice e preside Mariapia Veladiano.

 

I musicisti e i cantanti:

la soprano Laura Antonaz, il basso Diego Barretta, il fisarmonicista Fausto Beccalossi, il maestro Luca Campanale, la pianista Martina Carcereri, il basso Matteo Paolo Marabelli, la musicologa e pianista Federica Marsico_il bass/bariton Giuliano Pelizon.

Il coro “Le voci di Zefiro” e il “Coro da Camera Calliope”, e il gruppo teatrale “le Librellule”.

 

Gli eventi si terranno a:

• Gussago il 22 Giugno, in Piazza San Lorenzo (nella Chiesa San Lorenzo in caso di pioggia)

• Chiari il 23 giugno, nel Salone Marchetti

• Erbusco il 24 giugno, nell’antica Pieve

• Iseo il 25 giugno, nel Castello Oldofredi

• Gussago dal 26 al 28 giugno, in Piazza San Lorenzo (nella Chiesa San Lorenzo in caso di pioggia) 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Perché questo titolo?

Ci auguriamo un nuovo Rinascimento italiano, un nuovo Risorgimento Bresciano (che ci valse il titolo glorioso di Leonessa d’Italia):

un riscatto, una nuova prospettiva, un’idea di futuro diverso, l’immagine di un mondo migliore. 

Perché un mondo complesso e in trasformazione chiede nuove risposte, maggiore conoscenza, prospettive, idee e soluzioni. 

E soprattutto perché dalla Cultura possiamo ripartire e rinascere, perché la Cultura rappresenta le fondamenta di un Paese, soprattutto dell’Italia, dove possiamo far leva sul nostro immenso patrimonio artistico, scientifico, storico, letterario e di conoscenza millenaria.

Con quale programma?

Musica, Arte, Letteratura, Filosofia, Giornalismo, Medicina, Storia, Scienza, Psicologia, Spiritualità:

il Festival “Rinascimento Culturale” non ha specializzazioni ma sotto un titolo forte – che in sole due parole è anche un manifesto, uno slogan e un programma – vuole indicare nuove visioni e idee, aiutarci a “rinascere”, nel senso di cambiare se stessi e il mondo, per ripartire, immaginare, pensare e magari anche costruire un Paese migliore.

 

Grazie e a presto con il Festival Rinascimento Culturale!

Rinascimento Culturale 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...