Toccata e fuga (per un ritorno) all’ EATALY di Verona

Il nome di Eataly nasce dalla fusione di due parole: EAT, cioè ‘mangiare’ in inglese, e ITALY, Italia. Eataly infatti è Mangiare Italiano, ma non soltanto cibo italiano. Quel modo tipicamente nostrano di stare a tavola è il prodotto della produzione agroalimentare dell’ottima cucina mediterranea, della cultura e della storia enogastronomica del nostro Paese, della ‘riproducibilità’ dei molti piatti di origini povere, delle contaminazioni positive che la cucina italiana ha ricevuto da altri Paesi (basti pensare all’origine americana del pomodoro o del mais)…

EATALY Verona, mercoledì 30 settembre2015

Con il pass culinario n° 3, piuttosto di fretta per via del pullman che stava per passare da lì a poco, ho assaggiato un panino “GIOTTO” presso EATALY, accompagnato da un bicchiere di Nero d’Avola di giusto aromatico, corposo e fortemente siculo.Non mi sono potuto permettere il lusso del calice, per via del poco tempo… è stato insomma un “fast-food”, come lo chiamerebbero gli Americani che ne sono gli inventori.

Ma l’innovazione dell’invenzione – o forse perché no, l’invenzione tout-court – italiana, quella d’indiscutibile qualità, sia nel prodotto che nella presentazione e distribuzione del medesimo, si è riconfermata per me vera.

Notai il luogo di ristorazione due giorni fa, a seguito dell’uscita di pomeriggio attardato (erano le 19:11, e avevo già perso il mio primo pullman) dall’Università di Verona nella quale mi sono da poco trasferito.

Per come lo notai, piuttosto lussuoso, lo esclusi poiché le mie finanze di studente non lavoratore non potevano permettermi una pre-cenetta o un’ apericena di tale consistenza.
Dopotutto, oltre ai prezzi, c’era l’incombenza di un autobus da prendere per tornare a casa, nel mio caso distante chilometri dalla Città scaligera.

A prescindere dall’accoglienza gentile e leggiadra di una cameriera molto carina, e della celerità in cucina nel consegnarmi il panino, il tutto impreziosito da un disco elettronico con tanto di lasciapassare numerato che si illumina al momento in cui è pronto il piatto da ritirare. Nel mio caso, quindi, un self-service di lusso curato nel dettaglio e nella qualità.

Ogni contenitore, dal sacchetto al portapanino, al bicchiere del vino in bioplastica biodegradabile e compostabile, da gettare direttamente nell’organico una volta usato. Il motto del bicchiere è: “Bevi meglio, vivi meglio.”

Giudizi culinari:

Se posso permettermi, non certo da critico culinario, ma da peccatore di gola, come credo la maggior parte degli Italiani – e non solo – vorrei esprimere qualche modesto giudizio:

Per quanto riguarda il panino (Giotto), l’ho trovato molto buono: cotto al punto giusto, la carne – di pura razza bovina piemontese – genuina e buona al tatto delle papille gustative; l’insalata ed il pomodoro erano chiaramente anch’essi di prima scelta, fresche e saporite, sebbene non avessi aggiunto una delle salse a scelta.

Se dunque da un lato il “companatico” non era affatto da biasimare, anche il pane dell’hamburger centopercento italiano mi è sembrato di buona fattura: farine Pandisempre del Mulino Marino, credo, o comunque ne desumo da una ricerca fatta sul sito internet della Catena: “Si tratta di un prodotto realizzato a partire da materie prime provenienti da agricoltura biologica, poi lavorate e macinate a pietra. Questa farina contiene tre cereali alleati del benessere: grano tenero, farro, ed enkir.”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In complesso, dunque, una buona – e golosa – esperienza, per palati sopraffini e amanti dell’eleganza moderna italiana in cucina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...