ANALISI #3: Saga di Indiana Jones (IV)

Joe Picchi's Review

L’ultima crociata – Il ritorno dello humor

326524

Viene quasi spontaneo chiedersi cosa spinse Spielberg a girare L’ultima crociata dopo la reazione mista di critica e pubblico a Il tempio maledetto e l’inganno dell’amico e collega Lucas per coinvolgerlo. Avrebbe potuto semplicemente dire di no e accettare la regia di film come Big o Rain Man, tuttavia non lo fece. Certamente si impegnò nel realizzarlo a mo’ di scusa per il precedente capitolo, ma anche per completare definitivamente la trilogia come aveva promesso. E cominciò a occuparsi di questa conclusione già subito dopo l’uscita nelle sale de Il tempio maledetto!

Infatti la mente di Lucas, nonostante dovesse pensare a Indiana Jones da una parte e a Il ritorno dello Jedi dall’altra, non si era arrestata e nel settembre del 1984 aveva prodotto un trattamento di otto pagine dal titolo Indiana Jones e il Re Scimmia, a cui ne seguirono…

View original post 1.820 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...