Questa fatica

Cosa perturba un’anima costringendola nei quattro canti di una pagina, forse è la domanda più antica del mondo, anche quando non esistevano alfabeti, è strutturale, inevitabile...