Esclusi, segregati, doppiamente estra-nei, i marrani inaugurano la modernità con il loro sé scisso, la loro ambivalenza. Dissidenti per necessità, danno avvio a un pensiero radicale, inventano la democrazia. La loro storia non è terminata. Quanti marrani esistono ancora?

1024px-Emanuel_Gottlieb_Leutze_-_Columbus_Before_the_Queen
…anche lo stesso Cristoforo Colombo era Marrano?

Ho letto il saggio di Donatella Di Cesare edito di recente per la collana Le Vele di Einaudi. Un argomento interessante e degno di essere approfondito, che ben introduce alla conoscenza dei conversos, ne analizza il carattere e il ruolo storico restituendone anche ulteriormente una certa dignità d’attenzione, da leggersi non solo sotto il profilo filosofico e psicologico quanto anche sociale e antropologico.

Quella dei Marrani è una storia antica, ma che porta i suoi strascichi attraverso tutta la modernità, caratterizzando fortemente anche il mondo contemporaneo, fino a noi.

Ma chi furono, e soprattutto, chi sono dunque, i “Marrani”?

Vittime di violenza politica e intolleranza religiosa, inassimilabili malgrado il battesimo forzato, perseguitati dalle prime leggi razziste, costretti a un’emigrazione interiore, non piú ebrei, ma neppure cristiani, i marrani sono «l’altro dell’altro». La scissione lacerante, la doppiezza esistenziale conducono alla scoperta del sé, all’esplorazione dell’interiorità. Gli esiti sono disparati: vanno dalla mistica di Teresa d’Ávila al concetto di libertà di Baruch Spinoza. Pur iscritto nella storia, il marrano ne eccede i limiti rivelandosi il paradigma indispensabile per sondare la modernità politica. Sopravvissuti grazie alla clandestinità, alla resistenza della memoria, al segreto del ricordo, divenuto con il tempo ricordo del segreto, i marrani non possono essere consegnati all’archivio. Il marranismo non si è mai concluso.

8436786_3146061

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...