Grandi personaggi: uno scorcio di Maometto II “Il Conquistatore”

Se il Rinascimento favorì la rinascita di ideali classici, allora Maometto II fu uno dei suoi aderenti. La sua libreria, molto di ciò che resta del Palazzo Topkapi in Istambul, superava quelle dei Medici e degli Sforza in Italia, e includeva la Geografia Tolemaica, l'Iliade di Omero, e altri testi in Greco, Arabo ed Ebraico. Paragonò esplicitamente le sue azioni imperiali a quelle di Alessandro Magno, e si vedeva come un nuovo Cesare, con le potenzialità di conquistare Roma, unificando le tre Grandi Religioni del Libro: Cristianità, Islam ed Ebraismo. da "The Renaissance, A very short introduction", by Jerry Brotton, Oxford 2006.